Ombre sull'acqua

Locandina film Ombre sull'acqua

Nel 2010 il circolo A.C.L.I. di Madonna delle Grazie ha realizzato un film-documentario intitolato "Ombre sull’acqua", inserito nel progetto "riprendiamoci la nostra storia", volto a preservare le radici e la cultura locale.

Gli uomini sono "rapide ombre sull’acqua che scorre". Da questi versi del poeta pakistano Shaikh Ayaz, il regista Paolo Balmas ha preso spunto per il titolo del suo nuovo film - documentario, "Ombre sull’acqua".
Il film - nato da un’idea di Aldo Abbà, esperto dell’area fluviale, con la collaborazione di Caterina Lerda per l’organizzazione, le ricerche e la
documentazione, di Paolo Balmas per il montaggio e la regia, e di Carlo Benvenuto per le musiche - fa parte del progetto "Riprendiamoci la nostra storia" di Madonna delle Grazie, volto a preservare le nostre radici e la cultura locale.

Permette di ascoltare e condividere i ricordi e le esperienze degli oltre trenta protagonisti, riscoprendo le attività che si svolgevano sulle sponde di Gesso e Stura: dalla raccolta di sabbie, di pietre e di "gurin" (vimini), alla pesca, fonte di sostentamento per molte famiglie.

Permette, inoltre, di rivivere o di osservare per la prima volta i lavori al mulino, in segheria, o in campagna, percorrendo le strade che si snodano tra passato e presente attorno al mondo del fiume. Un'occasione per tuffarsi in un “fiume” di ricordi tra le sponde di ieri e di oggi attraverso un’importante raccolta di memorie di uomini, strumenti e animali, con immagini di vita e di lavoro nell’area fluviale, realizzata affinchè l’acqua, come il tempo, non porti via con sè anche le ultime ombre.