Se non riesci a visualizzare correttamente questa newsletter clicca qui.

N. 394 - 21 febbraio 2020

Vietato l’ingresso al Parco fluviale Gesso e Stura

Si comunica che in seguito al provvedimento firmato ieri sera dal Ministro della Salute a far data da oggi, sabato 21 marzo, è vietato l’ingresso al Parco fluviale Gesso e Stura.

Il provvedimento emanato dal Ministero della Salute prevede infatti l'introduzione di nuove restrizioni in tutta Italia per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19.

Le misure, valide dal 21 al 25 marzo, prevedono:
-        il divieto d'accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;
-        il divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;
-        la chiusura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;
-        il divieto, nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, di ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza. 

Pertanto è vietato l’ingresso a tutto il Parco fluviale Gesso e Stura, fino a nuova comunicazione. 

Leggi il testo dell'ordinanza Ministro della Salute 20-03-2020 Ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale

Per approfondimenti consulta la pagina dedicata sul sito del Ministero della Salute

 

 

 


Gira questa e-mail per estendere l'invito ai tuoi amici e per far conoscere il Parco
Aiuta a risparmiare carta - è proprio necessario stampare questa e-mail?

Per disiscriverti dalla Newsletter clicca qui.