News

Grande partecipazione alla prima festa del parco fluviale

Entusiasmo e idee per il parco fluviale

07 July 2005

La grande festa che il 22 giugno scorso ha portato un “pezzo di città” al fiume per un insolito pic nic infrasettimanale, è stata anche un’ottima occasione per raccogliere le idee, le proposte e i desideri dei cittadini rispetto al parco fluviale di Cuneo che sta crescendo.

Assolutamente inaspettato tanto entusiasmo per un progetto che, del resto, appassiona anche l’Amministrazione Comunale, impegnata a portare avanti le pratiche per la costituzione ufficiale del parco e la ricerca dei finanziamenti per la realizzazione dei vari interventi di riqualificazione fluviale.

Giochi e altalene per i bambini, animazione, eventi e spettacoli, interventi di riqualificazione del territorio, addirittura la creazione di laghetti e orti didattici, sono alcune delle proposte avanzate dai partecipanti al pic nic.

Le richieste sembrano coincidere in gran parte con i progetti per le nove aree del parco: che ne pensa l'Assessore Elio Allario?

"Siamo all’inizio di un progetto sicuramente ambizioso rimasto nel cassetto per tanti anni. Ora l’idea è di riqualificare tutta la zona che si estende lungo i corsi d’acqua e di realizzare nove aree attrezzate collegate alla città con oltre 100 chilometri di percorsi ciclo-pedonali. I progetti sono rivolti a tutte le categorie di cittadini, dagli amanti della natura agli sportivi, dai bambini agli anziani. I lavori stanno procedendo: in autunno verranno inaugurate la pista di sci da fondo artificiale con l’annesso percorso ciclistico protetto e il nuovo ponte pedonale progettato dall’ing. Vassallo a Basse Stura. Inoltre sempre a settembre partiranno i cantieri per la sistemazione della pista ciclabile lungo Gesso, la creazione di un percorso podistico, di un frutteto e un prato da fiore e anche di un orto didattico. Per il laghetto bisognerà aspettare qualche mese in più, ma è già in programma la realizzazione sullo Stura di un piccolo bacino artificiale per l’avvio allo sport della canoa. Per quanto riguarda la promozione abbiamo presentato da poco un calendario eventi che prevede appuntamenti per tutti i gusti: dalle escursioni a piedi e in bicicletta al convegno tecnico sulla fauna, alla giornata di pulizia del parco organizzata con Legambiente e i volontari della Protezione Civile."

È stato suggerito anche di creare dei chioschi per la vendita di gelati e bevande, di allestire aree attrezzate per lo sport e per il pic nic: l’Amministrazione provvederà?

"Senza usare il futuro: almeno per l’area pic nic abbiamo già provveduto all’acquisto di tavoli e panche in legno da collocare nel prato dove si è svolta la manifestazione, lungo la pista ciclabile che scende dal Santuario degli Angeli. L’arredo sarà montato sul posto già in questi giorni, in modo da essere a disposizione dei cittadini per tutta l’estate. Stiamo, invece, valutando la possibilità di installare una fontanella pubblica che tante persone hanno richiesto."

Che dire a chi teme i danni del fiume nella zona del parco?

"Negli ultimi anni sono stati realizzati numerosi interventi lungo i fiumi, per un importo di oltre 8.000.000 di euro; l’Amministrazione intende conciliare l’esigenza di proteggere le zone più antropizzate con il tentativo di restituire al fiume alcuni suoi spazi. Anche perchè lo studio del Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale sul Gesso, presentato al convegno della scorsa settimana, sostiene che, dove possibile, una gestione più “naturale” dell’alveo sia economicamente più conveniente."

Condividi |