News

Trekking “Sulla via degli uccelli”

Trekking: “Sulla via degli uccelli”

05 novembre 2006

Una bella giornata di sole era quello che ci voleva per concludere in bellezza il ciclo di trekking “Camminando… il parco racconta” avviato in primavera nel parco fluviale di Cuneo.

Si è svolto, infatti, domenica scorsa, 5 novembre, l’ultimo appuntamento che ha portato oltre 120 persone su un percorso di nove chilometri lungo il fiume Stura, da Castelletto fino all’Oasi “La Madonnina” di Sant’Albano. Come l’anno scorso, si è scelto di concludere la serie delle passeggiate uscendo dai confini comunali e andando a coinvolgere i territori limitrofi che già hanno dato segni di interesse per un’attività di promozione dei territori fluviali. Ad augurare una buona passeggiata è stato, infatti, proprio il Sindaco del Comune di Castelletto Stura, Elio Lombardo.

L’escursione “Sulla via degli uccelli” è stata il percorrere un’importante traiettoria di migrazione per oltre 150 specie di uccelli che si spostano verso sud, spesso facendo tappa all’area umida dell’Oasi “La Madonnina”. Dalle postazioni attrezzate per l’osservazione è facile avvistare cormorani, aironi bianchi, aironi cenerini e addirittura fenicotteri che proprio la scorsa settimana erano di passaggio da queste parti per sfuggire alle prime ondate di freddo.

La visita all’Oasi, dopo un rigenerante pranzo al sacco accompagnato da qualche bevanda calda, è stata accompagnata da alcuni rappresentanti dell’associazione naturalistica “La Madonnina” e di Cuneobirding che si occupa proprio di osservazione degli uccelli nella zona del cuneese.

“Siamo piacevolmente stupiti dalla bellezza di questi territori e dell’Oasi - ha affermato l’assessore Elio Allario in conclusione - e anche della forte partecipazione dei cittadini a questa iniziativa promossa congiuntamente ai Comuni di Castelletto e di Sant’Albano Stura. Speriamo che sia sono l’inizio di una collaborazione che porti un numero sempre maggiore di persone lungo i nostri fiumi”. Tra i partecipanti, oltre al Sindaco di Cuneo, Alberto Valmaggia, e ai cuneesi ormai affezionati al parco, vi erano anche alcuni turisti della zona del torinese e della Liguria.

Condividi |