News

Sottoscrizione della Convenzione tra i Comuni di Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Castelletto Stura, Centallo, Cervasca e Vignolo

Sei comuni per il parco fluviale

24 novembre 2006

È in modo simbolico che circa 150 bambini dai Comuni di Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Castelletto Stura, Centallo, Cervasca e Vignolo si sono incontrati nel parco fluviale e hanno piantato insieme alcuni nuovi alberi, in occasione della sottoscrizione della Convenzione tra le rispettive amministrazioni comunali.

Con tanto di zappa e vanga alla mano e affiancati dai volontari della Protezione Civile comunale, i piccoli giardinieri hanno piantato oltre 80 esemplari di salice rosso (salix purpurea) a margine dei frutteti di prunus e malus che si stanno realizzando proprio a fianco dell’orto didattico, nell’area Parco della Gioventù.

Ed è con la stessa vitalità dei bambini che si auspica possa crescere il parco che non è più soltanto di Cuneo, ma trova ben cinque nuovi alleati. Sempre all’aperto, infatti, i Sindaci hanno sottoscritto una Convenzione finalizzata alla promozione congiunta del territorio del Gesso e dello Stura.

L’intento comune è quello di realizzare interventi sinergici e coordinati lungo i corsi d’acqua al fine di dare un’immagine unitaria e migliorare l’accessibilità di uno stesso territorio. Basti pensare all’opportunità di una segnaletica uniforme su un percorso continuativo come quello che dal Parco della Gioventù conduce fino a Borgo San Dalmazzo o dalle Basse di Stura arriva fino a Vignolo, oppure ancora al tratto Cuneo – Castelletto Stura. Da lì in poi, spazio alla fantasia per individuare attività congiunte che facciano del parco una risorsa condivisa, una via di collegamento tra la montagna e la pianura, un luogo di scambio, di formazione, di crescita.

“Vogliamo realizzare un parco soprattutto per i bambini – ha esordito il Sindaco di Cuneo, Alberto Valmaggia – perchè possiate venire qui ed imparare a conoscere da vicino la natura, dagli ortaggi agli alberi, dai fiori agli animali”.

Condividi |