News

La casetta di Babbo Natale

Una dorata sedia a dondolo, ghirlande, lumi, tende ricamate e tanti libri di fiabe

Magica atmosfera nella casetta di Babbo Natale al parco

23 December 2007

Una casetta in legno sotto i rami di due grandi alberi, immersa in un paesaggio imbiancato dalla neve; all’interno una dorata sedia a dondolo, ghirlande, lumi, tende ricamate e tanti libri di fiabe. È stata davvero una magica atmosfera quella che si è respirata alle Basse di Stura nell’attesa di Babbo Natale che questa sera si fermerà proprio lì a riposare prima di consegnare i suoi doni ai bambini della città e ripartire per le altre destinazioni.

Circa 400 bambini e, complessivamente, oltre mille persone hanno fatto visita alla casetta di Babbo Natale tra sabato 22 e domenica 23 dicembre seguendo il richiamo delle zampogne del gruppo italo-svizzero Piva ’n Banda. Dopo l’eccitante giro in carrozza da piazza Foro Boario fino al ponte Vassallo, i bambini sono rimasti incantati ad ascoltare le fiabe e l’antica filastrocca norvegese dei folletti di Natale letta da Marina Berro ed Elisa Dani della Compagnia Il Melarancio. Un centinaio di bambini ha inoltre partecipato alla passeggiata, a cura dell’associazione Passi in libertà, sulle rive del fiume per scoprire che, avvolta dal manto gelido dell’inverno, la natura riposa per rinnovarsi e ritornare rigogliosa alla prossima primavera.

Per dare il benvenuto a Babbo Natale tutti i bambini hanno scritto numerosi e colorati messaggi che sono stati sistemati lungo il ponte Vassallo e che non mancheranno di stupire questo eccezionale e graditissimo ospite del parco. Per lui e per le sue renne nella casetta sono state sistemate anche due tazze di latte, proprio come la tradizione comanda.

Condividi |