News

Aspettando il Tour... al parco con la Land Art

Aspettando il Tour... al parco

09 luglio 2008

Il Parco fluviale Gesso e Stura saluta il Tour de France, in arrivo a Cuneo il 20 luglio 2008, con la riproduzione sul terreno di un simbolo che in sè unisce la città (il cuneo), il parco (i pallini) e l’evento sportivo (il ciclista).

L’opera, ben visibile dal sagrato del Santuario degli Angeli e utile anche per le riprese aeree che verranno effettuate in occasione della manifestazione ciclistica, è stata realizzata con le tecniche di Land Art, una forma di arte nata negli Stati Uniti negli anni ’60, che agisce direttamente sul paesaggio, modificandone l’aspetto mediante interventi temporanei o facendo uso di materiali naturali. In questo caso sono stati utilizzati dei teloni colorati fissati su una struttura in ferro, e della ghiaia bianca. L’intervento è stato realizzato nella giornata di lunedì 7 luglio dal Settore Ambiente e Mobilità del Comune di Cuneo con la preziosa collaborazione dei volontari del Servizio Civile Nazionale.

Sull’altro versante del parco fluviale l’arcata del ponte Vassallo, alle Basse di Stura, ospita una sagoma luminosa del ciclista del Tour de France 2008. L’installazione è ricoperta di led gialli che oltre a garantire un risparmio energetico di circa il 50% rispetto a una illuminazione tradizionale, la rende visibile dal viadotto Soleri.

Condividi |