News

Settimana delle rondini

Dal 22 al 28 marzo “Settimana delle Rondini”

15 March 2010

Tra poco, dopo un inverno lungo e rigido, arriverà la primavera e con la primavera noi aspettiamo l’arrivo delle rondini. Come ogni anno, la LIPU, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, organizza la “Settimana delle rondini” rivolta alle scolaresche per parlare di questo piccolo uccello, molto conosciuto e molto amato da tutti. La loro diminuzione non è casuale. La rondine, come gli altri uccelli, è sensibile ai cambiamenti ambientali, e i cambiamenti dall’ambiente degli ultimi decenni hanno influito negativamente sulla sua vita. Le recenti notizie di scienziati e ornitologi non sono incoraggianti. Le osservazioni e gli inanellamenti hanno fornito dati preoccupanti sul numero delle rondini: dove, una decina di anni fa si contavano 50-60.000 rondini e balestrucci ora se ne contano poche migliaia. Ed i cambiamenti climatici in atto fanno sì che le rondini trovino meno cibo, allevino meno piccoli e cambino anche i tempi e le rotte delle loro migrazioni.

Parlare di rondini, quindi, vuol dire parlare dell’ambiente in cui anche noi viviamo, attirando l’attenzione sui mutamenti negativi che si sono verificati e che non possono non influenzare anche la qualità della nostra vita. È anche un’occasione per verificare che cosa si può e si deve fare per fare in modo che la rondine, come un tempo, continui a portarci la primavera: la tutela dei nidi, protetti da leggi nazionali ed internazionali, il miglioramento dell’ambiente dove vivono, la campagna, con il mantenimento o la ricostituzione della biodiversità, che con gli attuali sistemi di conduzione agricoli, è stata drasticamente ridotta.

Nella settimana dal 22 al 28 marzo le scolaresche sono invitate al Centro didattico del Giardino Naturale LIPU per disegnare le rondini, parlare dei loro problemi di sopravvivenza, dei loro incredibili viaggi migratori e vedere il filmato della LIPU dedicato alle rondini: “La rondine amica dell’uomo”. La settimana terminerà domenica 28 marzo con l’esposizione al Centro Didattico di tutti i lavori dei bambini (disegni, scritti, poesie, dedicati alle rondini) con apertura al pubblico dalle 14,30 in poi. I bambini posso portare anche singolarmente i loro lavori. Nel corso del pomeriggio sarà donata la targa “Amici delle Rondini” alla Signora Giolitti Domenica ved. Mondino una nonnina novantenne che nella sua a stalla ormai ospita solo più piccoli animali ama e si prende cura da sempre dei nidi delle rondini che ogni anno vi tornano a nidificare.

L’iniziativa è gratuita. A tutti i bambini, secondo la tradizione, verrà consegnato un piccolo riconoscimento: un adesivo del Progetto Rondini ed un buono per un gustoso gelato artigianale. Alle classi partecipanti verrà anche distribuito un libretto sulle rondini stampato a cura delle LIPU, per la biblioteca di classe e con cui gli insegnanti potranno continuare a lavorare per approfondire il discorso sulle rondini e sulla situazione dell’ambiente, che sono strettamente legati.

Condividi |