News

Locandina del documentario "Il fiume sotto casa"

Proiezione del documentario “Il fiume sotto casa”

03 giugno 2010

Il Parco Fluviale Gesso e Stura e il Comune di Cuneo presentano i risultati del progetto “Il fiume sotto casa” curato dal Parco Fluviale Gesso e Stura sulla memoria legata al rapporto degli abitanti con il torrente Gesso e il fiume Stura.

Il progetto è nato tre anni fa da un’idea del direttore del Parco Fluviale, l’Ing. Luca Gautero ed è iniziato con la raccolta delle prime testimonianze di chi lungo le rive dei due corsi d’acqua è nato e cresciuto. L’archivio si è man mano arricchito e conta ormai più di 20 ore di interviste.

L’archivio è un archivio in cantiere e la raccolta delle testimonianze non è certo finita qui, dichiara l’Assessore all’Ambiente del Comune di Cuneo, l’Ing. Guido Lerda. Il 14 giugno lanceremo l’appello per la raccolta di nuove interviste, ma anche di filmati e foto d’epoca. I filmati che ci verranno consegnati nel corso dell’estate, grazie alla collaborazione dell’associazione Documentary in Europa, verranno digitalizzati e archiviati. Ai donatori verrà consegnata una copia su dvd e in autunno presenteremo le immagini più suggestive in un incontro pubblico. Il fiume sotto casa è un progetto che vuole restituire alla città la memoria del rapporto fra gli abitanti, il torrente Gesso e il fiume Stura, un rapporto di cui si è persa traccia, ma che è un tassello fondamentale dell’identità del nostro territorio.

Durante la serata sarà possibile consultare una selezione di un centinaio di testimonianze su un totem interattivo allestito per l’occasione.

La serata inizierà con la proiezione in anteprima a Cuneo del documentario omonimo, Il fiume sotto casa, per la regia di Elena Valsania, presentato il mese scorso al 58° Trento Film Festival. Il documentario racconta in 48 minuti come è cambiata la vita sul greto dalla prima metà del secolo scorso ad oggi. Si susseguono storie di “cartunè”, di bialereai e di bagni “alle lame”. Storie di amore e disamore per uno spazio che un tempo faceva parte della vita della città, che negli anni del boom economico fu di colpo abbandonato e oggi viene pian piano riscoperto. Le riprese del film sono state realizzate nel corso degli ultimi tre anni e illustrano le trasformazioni del paesaggio lungo lo scorrere delle stagioni: le piene che sradicano gli alberi, le distese di pietre estive quando il torrente è in secca, la grande nevicata dello scorso anno, la campagna che si risveglia in primavera e dà i suoi frutti in estate.

Seguirà la proiezione il dibattito, condotto da Piero Dadone, alla presenza dei protagonisti del documentario e la regista.

E per finire gran buffet con i prodotti del fiume e alle 20.30 proiezione sullo schermo del Cinema Monviso, della partita Italia-Paraguay dei Mondiali di Calcio Sud Africa 2010.

Una copia DVD del documentario verrà consegnato in omaggio a chi vorrà prendere parte al progetto, portando i propri vecchi filmati di famiglia girati sul Gesso e lo Stura.

Condividi |