News

Una immagine della corsa

“Di corsa nel Parco”: successo per la quinta edizione

10 novembre 2010

Nonostante le temperature basse e il tempo poco clemente di questo autunno cuneese, sono state quasi 300 le presenze registrate sabato 30 ottobre alla non competitiva “Di corsa nel Parco” organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Dragonero e dal Parco fluviale Gesso e Stura, in collaborazione con il Gruppo Sportivo Ricreativo Comunale e la Gestione Impianti Sportivi (G.I.S.).

Una manifestazione che, giunta alla sua quinta edizione, ha riscosso anche quest’anno un notevole successo di pubblico, coinvolgendo oltre 170 adulti e un centinaio fra ragazzi e bambini. Gli stessi che, nel pomeriggio di sabato, si sono dati appuntamento presso gli impianti sportivi comunali per gareggiare sui percorsi tracciati quasi completamente all’interno dell’area fluviale protetta e differenziati in base all’età (i piccolissimi, fino ai sette anni, hanno percorso trecento metri, i ragazzini seicento e i grandi, dai tredici anni in su, sei chilometri).

Al termine della corsa, come di consueto, tutti i partecipanti hanno ricevuto diversi premi e omaggi - fra cui l’ormai irrinunciabile asciugamano del Parco fluviale – e ai sei gruppi sportivi più numerosi (nell’ordine Parco fluviale Gesso e Stura, Ski Avis Borgo Libertas, G.S.D. Podistica Buschese, A.S.D. Podistica Villafalletto, G.S. Roata Chiusani e A.S.D. Michelin Sport Club Cuneo) sono state assegnate altrettante coppe. In realtà il riconoscimento più importante sarebbe spettato all’A.S.D. Dragonero, classificatasi prima con ben 84 iscritti, ma l’associazione ha rinunciato al premio in quanto principale organizzatrice dell’evento.

Presenti alla premiazione, l’assessore all’Ambiente e Mobilità, Guido Lerda, e l’assessore allo Sport, Valter Fantino, hanno espresso la loro soddisfazione nel vedere ancora una volta tanti sportivi partecipare alla corsa nel Parco. Hanno quindi ringraziato gli organizzatori e tutti coloro che hanno collaborato e contribuito al buon esito dell’iniziativa, in particolare la G.I.S., che ha messo a disposizione degli atleti i locali con le docce e i buoni ingresso in piscina, l’A.R.I. sezione di Cuneo, per l’assistenza logistica e la strumentazione GPS e video con cui si è potuto seguire in diretta la gara dalla postazione di partenza - localizzando i primi corridori e osservandone il passaggio sul tratto più lontano, lungo il Viale degli Angeli - nonchè i volontari del Parco fluviale Gesso e Stura, facenti parte del Servizio Civile Nazionale e del progetto Anziani Ancora Attivi.

Condividi |