News

Natale al parco: la cassette delle letterine per Babbo Natale

Settecento bambini al Parco fluviale Gesso e Stura per “Babbo Natale e l’incanto del Parco”

27 dicembre 2011

Settecento bambini al Parco fluviale Gesso e Stura per visitare il mondo incantato di Babbo Natale e dei suoi aiutanti. Oltre duemila, in totale, i partecipanti all’evento, se si calcolano anche gli adulti, che hanno potuto seguire i gruppi sul percorso.

Erano in tanti, tra mercoledì 21 e giovedì 22 dicembre, a “Babbo Natale e l’incanto del Parco”, la manifestazione organizzata dal Parco fluviale e dal settore Ambiente e Mobilità del Comune di Cuneo, con il prezioso aiuto degli accompagnatori naturalistici, dei ragazzi del Servizio Civile Nazionale e dei volontari del Servizio Civico. Fondamentale anche la collaborazione del Comitato San Sereno di San Rocco Castagnaretta, dell’Azienda Agricola e Agrituristica Lungaserra di Chiusa Pesio e del Mago Zapotek.

L’evento, giunto ormai alla sua quinta edizione, si è svolta nella zona della pista di sci da fondo artificiale e della pista ciclabile lungo il Gesso.

Tra elfi e folletti, asinelli e aiutanti di Babbo Natale, i bambini sono stati accompagnati dalle guide naturalistiche del Parco in un mondo incantato, che hanno potuto attraversare e vedere da vicino, entrando nella casetta in cui Mamma Natale era intenta a controllare che ogni regalo fosse pronto per essere recapitato o spiando da una fessura la capanna in cui vive l’elfo. Poi i piccoli visitatori del Parco sono potuti entrare nella casetta in cui gli elfi erano intenti a preparare i doni per tutti i bambini e, zitti zitti, senza manifestare la loro presenza, hanno potuto vedere cosa stava facendo Babbo Natale in quel momento al Polo Nord.

Facendo attenzione a non disturbare il lavoro dei folletti che stavano caricando le slitte di doni e passando sotto la pista di atterraggio dove le renne si stavano preparando per partire, i bimbi sono rientrati dal loro viaggio magico, dove li aspettava la merenda e una tazza di cioccolata calda. Rigorosamente servita nei tazzoni portati da casa, in modo da ridurre la produzione di rifiuti, all’insegna del tema del riuso e del rispetto dell’ambiente, per un Natale davvero più sostenibile per il nostro mondo.

L’evento è stato organizzato nell’ambito delle attività finanziate dal P.I.T. (Piano Integrato Transfrontaliero) sostenuto dall’Unione Europea all’interno del Programma Interreg. ALCOTRA 2007-2013.

Sulla pagina Facebook del Parco fluviale gesso e Stura (https://www.facebook.com/parcofluvialegessostura) è pubblicato un album con le immagini più belle dell’evento, da guardare in attesa dell’edizione del prossimo anno.

Condividi |