News

Una tappa della passeggiata classica

Duo flauto chitarra

Visita della delegazione europea

Il Parco fluviale tra note e visitatori da tutta Europa

11 luglio 2012

Sono stati l’ensemble di clarinetti “5/4” composto da Luisella Cravero, Antonio Rossi, Andrea Sarotto ed Emanuele Utzeri, il trio di fagotti composto da Paola Sales, Simone Manna e Bruno Giudice e a chiudere in bellezza il duo flauto-chitarra di Sara Bondi e Renato Procopio a deliziare i partecipanti alla Passeggiata Classica del Parco fluviale Gesso e Stura, svoltasi domenica 1 luglio. Si tratta di un appuntamento ormai tradizionale per il calendario estivo del Parco fluviale, molto apprezzato non solo dagli amanti delle musica classica. I musicisti hanno infatti proposto una serie di brani molto eterogenei, che spaziavano dalla musica classica, alla colonna sonora dei film, passando per tanghi e marce, con un escursus addirittura verso la colonna sonora di un videogioco, il mitico Super Mario Bross.

La passeggiata, partita dal Viale degli Angeli con la prima tappa musicale, si è snodata fino a Cascina Costantino, passando dall’area relax sotto il Santuario degli Angeli (seconda tappa, con l’esibizione del trio di fagotti) e attraverso il prato fiorito, dove si è esibito il duo flauto-chitarra. Per un paio di ore il Parco si è così trasformato in un palcoscenico naturale, in una insolita passeggiata. Per concludere un concerto con l’insieme di tutti gli elementi e la merenda sinoira a Cascina Costantino.

Le foto della Passeggiata sono visibili sulla pagina Facebook del Parco, dove i partecipanti potranno anche condividere i loro scatti, pubblicandoli appunto sulla pagina del Parco o condividendoli.

Prima della musica classica, il Parco ha ospitato qualche giorno fa anche una delegazione di rappresentanti di 6 paesi europei. Sono arrivati da Belgio, Grecia, Austria, Svezia, Polonia e Portogallo, funzionari e rappresentanti statali e di istituzioni che si occupano di riserve naturali, operatori culturali, esperti e tecnici, tutti partecipanti al Forum di River Cities che si è tenuto a Fossano, in occasione del festival di Mirabilia. River Cities è un’associazione che raggruppa tutte le maggiori città fluviali d’Europa, andando a creare una rete che vuole essere un’opportunità di scambio e confronto su tutte le tematiche che intorno al fiume gravitano. Dalla gestione, alla promozione, dall’offerta turistica a quella a culturale, passando attraverso il rapporto fiume-città-abitanti e alle questioni più legate alle scelte urbanistiche e gestionali. Tutto con un solo scopo: valorizzare i fiumi e ridare loro una valenza di primaria importanza nella vita della città.

I partecipanti al Forum internazionale di River Cities, dopo i momenti di dibattito e le tavole rotonde che si sono tenute a Fossano, hanno trascorso una mezza giornata al Parco fluviale Gesso e Stura, dove hanno potuto vedere dal vivo le strutture e le strategie di promozione del Parco e condividere, tra loro e con il personale del Parco, esperienze e punti di vista. Un momento importante non solo perché ha contribuito a portare oltralpe il nome del Parco fluviale, ma anche perché è stata un’occasione ricca di spunti interessanti e da approfondire, anche nell’ottica dei progetti europei del P.I.T., Piano Integrato Transfrontaliero, che già vedono il Parco fluviale molto legato ai territori transalpini. Il Forum è stato portato nella Granda dall’Unione dei Comuni del Fossanese, coordinatori ed organizzatori del Forum, in collaborazione con gli organizzatori di Mirabilia.

Condividi |