News

Una libellula vista da vicino

Passeggiando alla ricerca delle libellule con il Parco fluviale

16 luglio 2013

Una trentina di persone hanno partecipato ieri sera alla terza edizione del Trekking delle libellule, escursione naturalistica alla scoperta del mondo di questi affascinanti animali con un ricercatore e una guida del Parco. Un appuntamento che ogni anno riscontra un successo di partecipazione tra appassionati del genere e non, facendo registrare in pochi giorni il tutto esaurito: i posti a disposizione non possono infatti essere troppi proprio per via del tipo di attività proposta.

Per il suo terzo anno il Trekking delle Libellule si è spostato all’Oasi Naturalistica della Madonnina, a Sant’Albano Stura, anch’essa compresa nel territorio del Parco fluviale Gesso e Stura, così come ampliato dal 1° gennaio 2012.

Accompagnati dal ricercatore Dario Olivero e da una guida del Parco fluviale, i partecipanti hanno potuto scoprire più da vicino il mondo delle libellule, prima con una sintetica presentazione teorica da parte dell’esperto e poi finalmente osservando da vicino i numerosissimi esemplari in cui è facile imbattersi in questo periodo in giro per il Parco. L’Oasi La Madonnina, nello specifico, è un luogo particolarmente amato dalle libellule, ma non è difficile trovarne anche nei pressi delle altre zone umide del Parco, a partire già dal laghetto dell’Orto Didattico, dove ne sono state avvistate e fotografate diverse, anche di specie non così comuni. Sono in totale 37 le specie presenti, e censite, sul territorio del Parco fluviale Gesso e Stura.

Con l’occasione i partecipanti al trekking hanno avuto modo anche di visitare i capanni e salire sull’altana dell’Oasi, da cui è possibile osservare le varie specie di avifauna presenti ed avere un colpo d’occhio molto suggestivo su tutta l’Oasi.

Al termine della passeggiata e dell’osservazione, verso il tramonto, è stato il momento della merenda sinoira ristoratrice, all’agriturismo “Il Vecchio Mulino”, a pochi passi dall’Oasi.
Le immagini del trekking e di diverse specie di libellule avvistate in giro per il Parco fluviale sono visibili sulla pagina Facebook del Parco. Per informazioni sulle libellule, per riferire avvistamenti o chiedere l’identificazione della specie da fotografie, scrivere al Parco fluviale Gesso e Stura (Clicca per mandare emailparcofluviale(at)comune.cuneo.it) oppure direttamente sulla pagina Facebook dedicata “Segnaliamo le libellule” (https://www.facebook.com/groups/208038526009077).

Condividi |