News

Locandina del convegno

Una due giorni dedicata alla “Vespa velutina” alla Casa del Fiume

25 novembre 2013

È originaria della Cina, da dove, con un carico di bonsai, è arrivata in Francia a Bordeaux nel 2005. Da qui con un percorso a ritroso ha attraversato tutta la nazione per arrivare sulle coste francesi del Mar Mediterraneo verso il 2010. È Vespa velutina, il calabrone asiatico, un nuovo temibile predatore dell’ape.

Costruisce nidi più grandi del nostro calabrone, rimanendo attivo sino ai primi freddi invernali. Nel periodo estivo cattura le api mentre rientrano nell’alveare e, con i primi freddi autunnali con le api in glomere, penetra negli alveari saccheggiando miele e api, arrivando anche alla completa distruzione della famiglia d’api.

Dopo essere stata segnalata nel periodo estivo nel ponente ligure, porta la data del 2 ottobre 2013 il comunicato stampa del Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Ambientali dell’Università di Torino sull’arrivo di Vespa velutina in Piemonte nel comune di Vicoforte Mondovì.

Da allora molte altre segnalazioni sono giunte ad Aspromiele che, grazie alla collaborazione tra tecnici apistici e ricercatori dell’Università, ha consentito la corretta identificazione degli insetti catturati. In alcuni casi si è trattato del calabrone nostrano (Vespa crabro) in altri, purtroppo, del calabrone asiatico (Vespa velutina). Inizialmente sembrava che il fenomeno fosse circoscritto all’area del monregalese (ne è stata accertata la presenza anche nei comuni di Monasterolo Casotto, Roccaforte Mondovì e Mondovì), ma negli ultimi giorni è stata individuata anche in altre zone della provincia (Borgo San Dalmazzo e Cuneo).

Questa settimana alla Casa del Fiume del Parco fluviale Gesso e Stura sono in calendario due appuntamenti per approfondire questa delicata tematica.

GIOVEDÌ 28 NOVEMBRE, ore 21
Il Calabrone asiatico
Organizzata dal Parco fluviale, serata aperta a tutti, con ingresso gratuito, durante la quale si potrà conoscere meglio questa nuova specie invasiva che, assieme ad altre piante e animali alloctoni, ha contribuito a destabilizzare gli equilibri ambientali dei nostri ecosistemi. La serata è aperta a coloro che si interessano di natura e vogliono approfondire gli effetti che questa specie avrà sui nostri ambienti.

VENERDÌ 29 NOVEMBRE, ore 9
Il calabrone asiatico (Vespa velutina) conoscerlo e combatterlo
Convegno organizzato da Aspromiele e Apiliguria, con la collaborazione del DISAFA dell’Università di Torino e Parco fluviale. Intervengono i professori Marco Porporato, Aulo Manino e Stefano Demichelis dell’Univ. di Torino, che da anni si occupano dello studio di V. velutina e che presenteranno alcune possibili strategie di lotta. L’esperienza dei francesi Claire Beauvais e Nicolas GotBeau consentirà invece di toccare con mano i concreti problemi che l’apicoltura francese si è trovata ad affrontare dopo l’arrivo del nuovo temibile predatore. Sandro Bertolino e Piero Genovesi, dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), esperti di specie invasive, relazioneranno sulla normativa in materia. L’incontro è rivolto a tutti gli apicoltori, agricoltori e addetti del settore e ha l’obiettivo di programmare un piano di monitoraggio da adottare nella prossima primavera e le possibili strategie di lotta a questo nuovo nemico dell’ape. In occasione del convegno verranno presentate le trappole per la cattura dell'insetto necessarie per monitorarne la futura presenza.

Entrambi gli appuntamenti si tengono alla Casa del Fiume, in via Porta Mondovì 11/A a Cuneo, e sono ad ingresso libero.
Per info:
Parco fluviale Gesso e Stura: 0171.444501, Clicca per mandare emailparcofluviale(at)comune.cuneo.it
Aspromiele Cuneo: 0171 447487 o 340 7549432; Clicca per mandare emailmarco.bergero(at)aspromiele.it - www.aspromiele.it

Condividi |