News

Successo di partecipanti per il 10° compleanno della Festa del Parco

25 June 2014

È stato un compleanno coi fiocchi quello che la Festa del Parco ha festeggiato lunedì, celebrato con tutti i crismi, come un vero compleanno che si rispetti: torta, regalo, giochi, spettacolo e, soprattutto, tanti amici. Sono stati infatti 200 i bambini che vi hanno partecipato, e poi tante famiglie, con un totale di circa 800 persone, per un lunedì pomeriggio decisamente insolito. La Festa del Parco, come ormai tradizione, si è svolta all’area relax sotto il Santuario degli Angeli, a segnare ufficialmente l’avvio delle attività estive del Parco. Come si diceva, quella di quest’anno è stata una festa un po’ particolare, proprio perché era la decima edizione di uno degli eventi più amati del Parco, oltre che senza dubbio il più longevo, e, come ogni compleanno che si rispetti, non sono mancate tantissime sorprese, giochi strabilianti, incantesimi e sorprese fatate.

Nonostante il tempo incerto fino all’ultimo e il cielo un po’ minaccioso, la festa è iniziata alle 16.30, con il via ufficiale ai giochi, quest’anno un vero e proprio percorso di prove magiche, per aiutare il Parco a festeggiare al meglio il compleanno del suo evento più caro: i 200 bambini presenti, dai piccolissimi di un anno ai più grandicelli di 12, divisi in squadre, hanno sostenuto una serie di giochi-prove al termine di ciascuno dei quali è avvenuto qualcosa di inaspettato… Tre incantesimi hanno tramutato i tesori del Parco e del suo torrente (pietre, sabbia e acqua) in ingredienti speciali: uova, zucchero e latte. I bambini hanno affidato tutto alle mani del Mago Zapotek che, con un incantesimo speciale, ha fatto apparire la torta di compleanno della Festa del Parco, che non poteva mancare, perché fosse una vera festa.

Dopo tanta fatica, il pic nic libero e, a tutti i partecipanti, la distribuzione della meritatissima torta, la crostata offerta come già lo scorso anno dal Bar Corso di Cuneo, poi zucchero filato a volontà. Naturalmente non è mancato il regalo-ricordo del Parco a tutti i bambini partecipanti: un pensiero davvero magico, che accompagnerà tutti i bimbi come un amico fedele.

La serata è continuata, alle 21.30, con “Fragile” lo spettacolo della Compagnia Pantakin (Italia) con la Ad Hoc (Francia), che ha strabiliato grandi e piccini. Una nuova produzione con cui la celebre compagnia prosegue il suo viaggio nel mondo del circo-teatro, uno spettacolo visuale e senza testo, una storia di scatole: di cartone, piccole, grandi, piatte, gonfie, insomma tutti i tipi di scatole. Lo spettacolo, organizzato in collaborazione con Il Melarancio, ha aperto la rassegna estiva di teatro "Incanti nel Parco", che continuerà per tutta l’estate.

Per chiudere in bellezza il rilascio di tre rapaci notturni, in collaborazione con il Centro Recupero Animali Selvatici di Bernezzo. L’assiolo, il gufo comune e l’allocco rilasciati, rigorosamente in ordine di grandezza, sono stati battezzati dai bambini Pico, Anacleto e Kocco, con un sondaggio svolto nel corso del pomeriggio. Si tratta di volatili appartenenti a specie protette in quanto ottimi bioindicatori, che sono stati recuperati e sottoposti a un periodo di riabilitazione nel Centro di Bernezzo, per essere poi reintrodotti in natura.

 

Ora l’estate del Parco continua a pieno ritmo: sabato 5, 12 e 19 luglio alle ore 10 alla Casa del Fiume laboratori creativi per bambini tra i 5 e gli 11 anni, mentre giovedì 10 sarà la volta di quello dedicato alle libellule, sempre alla Casa del Fiume, alle ore 15.

Prossimo appuntamento dedicato a tutti, grandi e piccini, sarà invece l’immancabile Passeggiata Classica, giunta ormai alla sua 8^ edizione. L’appuntamento annuale con la musica nel Parco è quest'anno un'occasione molto speciale. In collaborazione con Progetto Har e Il Melarancio prenderà vita nel Parco la storia del Piccolo Principe di Antoine de Saint-Éxupery, in una versione completamente nuova per quintetto a fiati e voce recitante, adatta a bambini di tutte le età (“Tutti i grandi sono stati bambini una volta” dice l’autore). Seguiremo le tracce del poetico viaggio alla ricerca di un amico del piccolo ometto che sa “vedere con il cuore” guidati dalla voce di Gimmi Basilotta, accompagnato al flauto da Sara Bondi, all’ oboe da Edoardo Pezzini, al clarinetto da Andrea Sarotto, al fagotto da Paola Sales e al corno da Gaspare Balconi. Partenza alle 17 dal sagrato del Santuario degli Angeli e al termine merenda sinoira a Cascina Costantino.

Luglio continua con la 4ª edizione del Trekking delle libellule, escursione naturalistica alla scoperta del mondo di questi affascinanti animali con un ricercatore e una guida del Parco, in programma giovedì 10 luglio alle 18, all’Oasi Naturalistica della Madonnina, a Sant’Albano Stura.

Infine, quest’anno a luglio torna anche uno degli eventi più riusciti della storia del Parco: Il Parco a lume di candela, la cui prima ed unica edizione, nel 2012, era stata un successo sorprendente. L’appuntamento è venerdì 11 luglio alle Basse: dalle 19.30 sarà possibile partecipare ai laboratori (per grandi e piccini) per realizzare la propria lanterna galleggiante, che poi all’imbrunire, intorno alle 22, sarà possibile lanciare sul fiume. Per chi non volesse costruirle da sé, il Parco metterà in vendita lanterne pre-costruite. Appositamente per i bambini, invece, il Parco propone un laboratorio di costruzione lanterne mercoledì 9 luglio alle 15 alle Basse, ad iscrizione obbligatoria (per info: 348.4813652). Luglio si chiude poi con Una notte al Parco, l’evento organizzato sabato 26 luglio dai ragazzi del Servizio Civile Nazionale: un’occasione unica per dormire in tenda al Parco. Una notte speciale, con attività per bambini e adulti e una passeggiata notturna nella natura seguendo le stelle.

Per info e iscrizioni agli eventi 0171.444501 o parcofluviale(at)comune.cuneo.it. È possibile consultare e scaricare il programma dettagliato sul sito www.parcofluvialegessostura.it o visitando la pagina Facebook.

Condividi |