News

Lanterne

Fiume con lanterne

Un momento del laboratorio

Un fiume di luci al Parco fluviale

15 luglio 2014

C’erano oltre 600 persone venerdì sera al Polo Canoistico delle Basse per regalare al Parco fluviale Gesso e Stura la sua serata più speciale, quella che raccoglie intorno al fiume tanta gente, scesa sulle rive dello Stura apposta per affidare alle sue acque desideri e speranze.

Dopo il successo di due anni fa, il Parco ha deciso infatti di riproporre “Parco a lume di candela”: la serata dedicata alle lanterne galleggianti sull’acqua. Una tradizione secolare, le cui origini si perdono in Oriente nella notte dei tempi. Ci sono diverse scuole di pensiero intorno alla nascita e al significato di un rito che, da qualsiasi cultura e filosofia prenda vita, resta sempre un affidare al fiume i propri desideri o, analogamente, i propri dolori perché il fiume li porti via.

Segno di gratitudine verso l’acqua e il fiume o gesto di liberazione per allontanare i propri dolori, l’acqua ed il fiume restano comunque l’elemento centrale di una cerimonia che ha grande valore per molte culture orientali e che il Parco ha voluto riproporre perché capace di attirare tanta gente proprio intorno al fiume, ridandogli quella vitalità e quella centralità che aveva in passato anche nella nostra cultura.

Dopo il laboratorio, a cui hanno partecipato adulti e bambini per costruire personalmente la propria lanterna galleggiante, all’imbrunire, intorno alle ore 22, c’è stato il varo: il momento più scenografico della serata, con centinaia di lucine che scivolavano lentamente sull’acqua in direzione della Pedancola Vassallo, gremita di gente accorsa proprio a vedere lo spettacolo, e che hanno illuminato a festa lo Stura. Del resto lo spettacolo ha attirato l’attenzione anche dal Ponte Nuovo, da dove si intravvedevano tante lucine muoversi lentamente sul pelo dell’acqua, rischiarando una serata di mezz’estate con un effetto molto suggestivo.

Ad ogni modo, se lo scopo degli organizzatori era far vivere il fiume ed avvicinargli i giovani, si può dire che l’obiettivo è stato pienamente centrato. Parco a lume di candela era infatti stato ideato due anni fa dal team degli allora ragazzi del Servizio Civile Nazionale del Parco (nel 2012): tre di loro, Alessia, Chiara e Maria, hanno voluto riproporlo anche quest’anno, ormai terminata la loro esperienza di volontariato, visto il grande successo che aveva avuto. E ancora una volta hanno avuto ragione. La serata è stata organizzata dal Parco fluviale Gesso e Stura e Comune di Cuneo, in collaborazione con la Cuneo Canoa e Le Basse del Troll, che hanno contribuito al successo dell’iniziativa.

Chiunque abbia fatto degli scatti in occasione della serata, può condividerli, caricandoli sulla pagina Facebook, Instagram o Twitter del Parco.

Intanto, continuano per gli appuntamenti estivi al Parco e alla Casa del Fiume: sabato 19 alle ore 10 “Coloriamo al Naturale” laboratorio creativo per bambini dai 5 agli 11 anni (per info: 348 2627827), e venerdì 26 luglio Una notte al Parco, l’evento organizzato dai ragazzi del Servizio Civile Nazionale: un’occasione unica per dormire in tenda al Parco. Una notte speciale, con attività per bambini e adulti e una passeggiata notturna nella natura seguendo le stelle.

Infine, per gli amanti della bicicletta, venerdì 8 agosto torna In bici a veder le stelle, un’escursione notturna, con partenza alle 20.30, lungo la pista del Gesso. Arrivo in una zona del Parco senza inquinamento luminoso per imparare ad osservare il cielo stellato, quest’anno proprio a ridosso della notte di San Lorenzo, con l’aiuto di un esperto. Ritorno sempre in bicicletta.

Per tutto il periodo estivo il Parco fluviale sarà inoltre animato dalle iniziative del polo canoistico con la Cuneo Canoa e Le Basse del Troll, tra corsi di canoa, arrampicata, beach volley, musica, buona cucina e tanto altro, del Nuvolari, della piscina di Cuneo e dei campi comunali del Tennis Park. Diverse anche le possibilità di frequentare l’Estate Ragazzi nelle strutture all’interno del Parco: dalle Settimane Verdi di Cascina Costantino a Idea Estate delle Basse, passando per quello del Comune di Cuneo.

Per chiudere, il 28 agosto torna naturalmente la tradizionale Bat Night, giunta alla 9ª edizione, mentre l’Oasi della Madonnina propone Garzette e Stelle Cadenti l’8 agosto.

Condividi |