News

Attività alla Casa del fiume

Attività all'apiario didattico

Un Autunno tutto da scoprire al Parco fluviale e la sua Casa del Fiume

17 settembre 2015

Con la riapertura delle scuole e l’estate che volge al termine, il Parco fluviale Gesso e Stura e la sua Casa del Fiume si preparano a vivere un autunno che non sarà certo meno intenso dell’estate, ricco di appuntamenti per tutti i gusti e ogni età, con tante esperienze a contatto con la natura e la biodiversità e per scoprire che spesso imparare a vivere sostenibile è più semplice di quanto ci si possa immaginare, e può essere anche divertente.

Il calendario degli eventi “Autunno al Parco” porta con sé quest’anno moltissime novità, con tante nuove iniziative ideate e realizzate dai ragazzi della Fabbrica dei Suoni, la nuova Associazione culturale che ha vinto l’appalto triennale delle attività di animazione e didattica del Parco.

L’Autunno al Parco si apre quest’anno con un appuntamento pensato ad hoc per le famiglie con bambini: “Biciclettando Junior”, una passeggiata in bici dalla Casa del Fiume e Borgo San Dalmazzo, accompagnati da una guida Parco che animerà il percorso con giochi, osservazioni naturalistiche e piccoli suggerimenti. Per famiglie anche “Al Parco, tra colibrì e api”: per trascorrere un pomeriggio tra laboratori creativi e visite interattive all’apiario del Parco, all’insegna della natura e l’equo solidale. Ottobre e novembre continuano poi con una serie di laboratori pensati per i bambini: da “Facce di sabbia” a “La tombola della diversità”, passando per “Che aria tira?” e “Riciclo creativo > Baby”.

Ottobre è invece il mese dei trekking e delle escursioni: domenica 11 ottobre è la volta de “Il Fiume dipinto”: una passeggiata lungo Gesso con visita guidata al Museo Casa Galimberti per scoprire com’è cambiato il territorio da quando Matteo Olivero, Lorenzo Delleani e Giuseppe Bagetti si sono seduti di fronte ai loro cavalletti per realizzare le opere delle collezioni civiche d’arte. Domenica 25 ottobre, invece, “I canali di Vignolo > Lungo Stura”, un trekking adatto a tutti, con approfondimenti sulla cartografia storica e contemporanea, lungo suggestivi sentieri che parlano del lavoro dell’uomo in rapporto a una delle maggiori risorse del territorio: l'acqua. Le escursioni ottobrine del Parco si chiudono sabato 30 con “Alla scoperta del Parco fluviale: la Rocca”, per immergersi nei colori autunnali di uno dei comuni del Parco, Roccasparvera. Una passeggiata ideale per tutti lungo le sponde del fiume Stura, alla scoperta di paesaggi incontaminati e aspetti storico-culturali del territorio.

Dal 24 al 31 ottobre, inoltre, la Casa del Fiume ospiterà la mostra “Gli insetti fra acqua e aria”, per gettare uno sguardo agli insetti, e non solo, che popolano stagni, paludi, fiumi e specchi d’acqua. La vita, le metamorfosi, le curiosità di un mondo, diviso tra acqua e aria, che affascina da secoli gli scienziati. L’iniziativa è organizzata nell’ambito del progetto transfrontaliero denominato “Trans.Form.Ed” (Programma ALCOTRA 2007-2013), in collaborazione con il centro di educazione ambientale francese di Sérignan du Comtat, “Le Naturoptère”. In occasione della mostra, giovedì 29 ottobre, si terrà un’iniziativa specifica, con visita guidata per grandi e piccini e a seguire laboratorio tematico per bimbi dai 5 anni.

Infine, sabato 24 ottobre, un evento pensato per i ragazzi dai 14 anni in su: “Park Trophy. L’enigma delle streghe”: emozionanti giochi a squadre, ambientati in tenebrosi luoghi del Parco fluviale, dove soltanto i più coraggiosi riusciranno a sopravvivere alle streghe e conquistare il Trofeo.

Naturalmente poi, non potranno mancare i grandi classici dell’Autunno: sabato 24 ottobre la 10^ edizione di Di Corsa nel Parco, l’ormai storica corsa per tutti, grandi e piccini, su percorsi differenziati, organizzata in collaborazione con Dragonero Caragliese e Gruppo Sportivo Comunale. Senza dimenticare Puliamo il Parco o l’infopoint alla Fiera del Marrone e alla Notte dei Ricercatori.

Tra fine novembre ed inizio dicembre, infine, con le festività natalizie che si avvicinano, il Parco propone alcuni laboratori per adulti: “Adulti ricicloni – Palle di Natale”, ad esempio, un laboratorio creativo in cui utilizzare materiali naturali e riciclati per realizzare addobbi di Natale o simpatici regali.

Infine, con settembre e ottobre ripartono i corsi: da quelli di fotografia dello studio “IoFotografa” di Ramona Vada, al Nordic Walking, passando per l’aikido. E ancora tanto altro: ad Halloween un appuntamento speciale con “Dolcetto o Scherzetto?” organizzato dall’Associazione Culturale Effimera, la sagra del Marrone di Roccavione o la Festa dell’Oasi naturalistica “La Madonnina” di Sant’Albano Stura.

Buona parte delle iniziative ed attività della programmazione autunnale del Parco possono essere realizzate grazie a fondi europei, che il Parco ha ottenuto grazie alla partecipazione, in qualità di capofila, ad un progetto del Programma Obiettivo di Cooperazione Territoriale 2007-2013 – ALCOTRA (Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera), denominato “Trans.Form.Ed”.

Ma gli appuntamenti non finiscono qui: per scoprirli tutti è possibile consultare il programma, contattare la segreteria del Parco o visitare la sua pagina Facebook.

Condividi |