News

Buddy e Sook

Eleonor Roosvelt

La slitta con i bimbi

Casa del Fiume illuminata

Tremila persone per “Babbo Natale e l’incanto del Parco”, alla sua nona edizione

24 dicembre 2015

Quest’anno sono stati Buddy e Sook, i protagonisti di un suggestivo racconto di Natale di Truman Capote, ad accompagnare i 900 bambini che hanno partecipato alla 9^ edizione di “Babbo Natale e l’incanto del Parco”, svoltasi martedì 22 e mercoledì 23 dicembre nel Parco fluviale Gesso e Stura. Una storia d’altri tempi, che ha lasciato i bambini con in mano il loro panfrutto e un pensiero: “E tu a chi vuoi regalare il tuo panfrutto?”, perché davvero possano riscoprire la vera magia e il significato che la festa di Natale porta con sé. Molti di loro hanno potuto mettere in pratica anche concretamente il gesto del dono e della solidarietà, grazie alla collaborazione, ormai tradizionale, del Parco con l’Associazione Onlus Abio di Cuneo, che ha raccolto centinaia di giocattoli per il reparto pediatria dell’Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo e per l’area accoglienza bambini del Pronto Soccorso.

L’evento, ormai diventato una tradizione del Natale cuneese, anche quest’anno ha esaurito tutti i posti disponibili in poco più di tre giorni dal momento dell’apertura delle iscrizioni ed ha riscosso grande successo di pubblico, ma soprattutto ha raccolto l’approvazione e l’entusiasmo dei piccoli protagonisti, i bambini. Nel complesso nelle due giornate di manifestazione sono stati oltre 3.000 i partecipanti, calcolando anche gli adulti che hanno accompagnato i bimbi.

Con la Casa del Fiume come punto di partenza e di arrivo, il percorso di “Babbo Natale e l’incanto del Parco” si è snodato anche quest’anno nel Parco fluviale Gesso e Stura, guidando i bambini nel cuore di una magica storia natalizia, ispirata al racconto di Capote e arricchita da spunti e suggestioni ispirate dal Parco.

Così, i bambini hanno potuto aiutare Buddy e Sook e fare in modo che anche questo Natale la magia della tradizione fosse rispettata. Naturalmente, alla fine del percorso, non è mancata la giusta ricompensa per tutti i bambini, con la merenda, quella di un tempo: pane fresco, appena sfornato dal forno a legna, con cioccolata, marmellata o affettati, gentilmente offerti da Agrimontana e BorgoSalumi, frittelle di mele e bevande calde servite in tazze di ceramica, portate da ogni partecipante, in modo da ridurre la produzione di rifiuti, all’insegna del tema del riuso e del rispetto dell’ambiente.

La due giorni natalizia è stata interamente organizzata dal Parco fluviale Gesso e Stura e dal settore Ambiente e Territorio del Comune di Cuneo, con il prezioso aiuto dei ragazzi de La Fabbrica dei Suoni, la ditta vincitrice dell’appalto delle attività didattiche e ricreative del Parco per il periodo 2015-2018, i volontari del Servizio Civile Nazionale e quelli del Servizio Civico del Comune in forza al Parco. Fondamentale anche la collaborazione del Comitato San Sereno di San Rocco Castagnaretta e della Pro Loco “Santi Coronati” di Boves, che si sono occupati della merenda, del Mago Zapotek, di Martina Biagioni, che si è occupata di scenografie e sceneggiatura, di Elisa Dani nei panni di Eleonor e la piccola Anna nei panni di Buddy, e di tutti i volontari dell’Associazione Abio di Cuneo.

In ultimo, ma non meno importante, il grazie del Parco va ad Agrimontana di Borgo San Dalmazzo, che ha offerto le marmellate per la merenda, e a Borgosalumi Beretta, che ha offerto i salumi.
Sulla pagina Facebook del Parco fluviale Gesso e Stura è pubblicato un album con le immagini più belle dell’evento…. Con l’arrivederci al prossimo anno.

Condividi |