News

Noleggio biciclette alla Casa del Fiume

ParkoBike: per vivere la bella stagione al Parco in mtb

27 aprile 2016

Con la bella stagione il Parco fluviale Gesso e Stura torna a rifiorire, anche di iniziative e possibilità di trascorrere qualche ora all’aperto, in bici, di corsa o anche solo passeggiando o facendo un pic nic all’aria aperta.

Le possibilità di vivere il Parco, tra sport e attività all’aria aperta in generale, sono molte, a partire da laboratori, corsi, trekking e altre iniziative proposte dal Parco e inserite nel suo calendario primaverile.

Con la bella stagione riparte a pieno ritmo anche il noleggio delle mountain bike del Parco, il servizio “Parko Bike”, un sistema sviluppato con il Parco naturale delle Alpi Marittime e finanziato con fondi europei, che prevede diversi punti di noleggio mtb distribuiti su Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Valdieri ed Entracque.

Le biciclette del Parco fluviale Gesso e Stura sono disponibili presso le seguenti strutture: la Casa del Fiume a Cuneo (Via Porta Mondovì 11a, tel. 0171.444501, su prenotazione, dal lunedì al giovedì 9 – 12 e 14.30 – 17.30, venerdì 9 - 12; sabato e domenica 10 - 13 e 14 - 19 solo dal 15 giugno al 15 settembre), il Polo canoistico Le Basse (Via Basse Stura 54, tel. 345.6458125), Ciclo Capez di Cuneo (Via Medaglie d’oro 14, tel. 320.6017974, e-mail manuel.capetta@gmail.com, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.30), Ciclofficina (Via Borgo San Dalmazzo 24, tel. 0171.85022, dal lunedì al sabato ore 9.30 - 12 e 15 – 18,30, domenica su prenotazione) e l’ufficio turistico di Borgo San Dalmazzo (Via Vittorio Veneto 19, tel. 0171.266080/262054, dal lunedì al venerdì ore 8.30 – 12.30 e 14 – 18, tutti i sabati di giugno 9 - 12.30, domenica su prenotazione). Sono disponibili anche seggiolini e carrellini per bambini. Il noleggio è a pagamento, ma con tariffe agevolate pari a € 3 per la mezza giornata e € 5 per la giornata intera; sconto di € 1 su presentazione della tessera personale che verrà rilasciata al primo noleggio. È previsto anche un abbonamento annuale a € 40.

Per gli amanti della mtb, poi, il Parco propone il percorso pensato per i bikers e attivo ormai da due stagioni, per cimentarsi su un tracciato ad hoc. Il percorso, realizzato lungo la pista ciclabile dell’Oltregesso, poco oltre i campi da calcio e l’orto didattico, si snoda su un anello di circa 900 metri, che alterna curve di diverso raggio a tratti rettilinei con dossi artificiali e zone di terreno smosso e pietre. Le caratteristiche di single track e la larghezza impongono la percorrenza in senso antiorario. Il tracciato non presenta particolari difficoltà tecniche ed è quindi adatto anche a bikers non particolarmente esperti. È necessario però prestare attenzione alle curve particolarmente strette e ai passaggi sui ponticelli o ai tratti di salita ripida. Poche e semplici le regole di utilizzo, per garantire la massima sicurezza: usare il caschetto protettivo, buona norma da tenersi presente sempre e comunque, ed eventualmente anche le protezioni per gomiti e ginocchia, non ostacolare il sorpasso e non fermarsi in prossimità di curve. In caso di utilizzo da parte di minori, è necessario siano accompagnati da un adulto. Il percorso è stato realizzato dal Parco fluviale e dal Comune di Cuneo grazie ai finanziamenti del PSR, il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 che, tramite la Regione, distribuisce fondi europei destinati alla difesa della biodiversità. In quest’area è stata infatti ricavata un’area umida, importante baluardo di biodiversità perché tra una zona a coltivazioni intensive e il corridoio ecologico del Gesso.

Con i suoi 60 km di percorsi ciclo-pedonali il Parco offre tante possibilità anche ai non bikers, con tracciati più o meno impegnativi. È possibile consultare e scaricare, in formato gpx, i percorsi alla pagina: A piedi e in bicicletta.

Inoltre, nell’ambito del “Programma Alcotra 2007-2013 - Progetto Ecoturismo”, il Parco ha realizzato un pacchetto di 8 percorsi cicloturistici, che attraversano il Parco e si proiettano ben oltre i suoi confini, esplorandone il territorio circostante e arrivando fino alla Francia. Dai 36 km intorno a Cuneo, da fare in mezza giornata su percorso misto e adatto a tutti, ai 143 in due giorni, su asfalto e per ciclisti allenati, di “Verso il mare. Da Cuneo a Finale Ligure”, passando per i 50 km con 432 m di dislivello, di difficoltà media e da farsi in una giornata, del percorso verso la Valle Stura. Il cofanetto è disponibile solo in versione digitale. È inoltre possibile avere informazioni e consultare i cofanetti presso i vari punti noleggio “ParkoBike” del Parco fluviale e alla Casa del Fiume.

Condividi |