News

Locandina Natale al Parco 2016

Torna “Natale al Parco”: il 21 e 22 dicembre alla Casa del Fiume

05 December 2016

Sarà una faccenda molto complicata quella che dovranno risolvere i bambini che parteciperanno quest’anno alla decima edizione di “Natale al Parco”. Un caso di regali scomparsi, una vera e propria missione che li vedrà impegnati a sconfiggere un bizzarro e maligno, ma allo stesso tempo buffo, mostriciattolo, che non ha capito lo spirito del Natale e rischia di rovinarlo a tutti. Questo strano essere solitario, che si dice abbia il cuore di due taglie più piccolo, già una volta aveva provato a rovinare il giorno più magico dell’anno al popolo dei “Chi-non-so” ed ora è tornato a Cuneo per riprovarci un’altra volta. Allora era stata una bambina, Cindy-chi-lù, a non lasciarsi imbrogliare e a salvare il Natale: questa volta i bambini potranno contare sul suo aiuto, ma dovranno essere loro a mettere in salvo il nostro Natale!

Giunto ormai alla sua decima edizione, e confermatosi l’evento più amato del Natale cuneese, “Natale al Parco. Lo strano caso dei regali scomparsi”, si ispira al racconto “Il Grinch” del noto scrittore statunitense Theodor Seuss Geisel, conosciuto con lo pseudonimo di Dott. Seuss.

L’evento si terrà mercoledì 21 e giovedì 22 dicembre, dalle ore 17.30 alle 21.30 con turni ad orari prefissati, ogni quarto d’ora ed avrà, come già gli scorsi anni, come punto di partenza la Casa del Fiume, il centro di educazione ambientale del Parco fluviale Gesso e Stura, per poi snodarsi nel Parco, trasformato per l’occasione in un luogo incantato e fatato.

Le iscrizioni aprono lunedì 12 dicembre, fino ad esaurimento, per un totale di 850 posti sulle due giornate. L’iscrizione è obbligatoria, coloro che si presenteranno senza non potranno infatti partecipare, e deve essere fatta telefonicamente al numero del Parco fluviale, 0171.444501, in orario d’ufficio dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18, il venerdì dalle 9 alle 12. Non verrà tenuto conto in nessun modo di pre-iscrizioni o richieste che perverranno prima di tale data. Prima di iscriversi si consiglia di verificare i turni che hanno ancora disponibilità di posti. La partecipazione all’evento è a pagamento, al costo di 5 euro a bambino, e comprende anche la merenda finale.

Come ormai di consueto, anche quest’anno il Parco darà spazio alla solidarietà, confermando la collaborazione con l’Associazione Onlus Abio di Cuneo. I partecipanti potranno infatti donare un giocattolo, in buone condizioni o nuovo, che l’Abio raccoglierà per distribuire al reparto pediatria dell’ospedale Santa Croce di Cuneo, occupandosi anche di rifornire una piccola area accoglienza per bambini all’interno del Pronto Soccorso di Cuneo. Proprio perché devoluti in beneficienza all’ospedale, è fondamentale che i giocattoli donati siano davvero in ottimo stato, preferibilmente nuovi, perché in caso contrario non potranno essere utilizzati e verranno scartati. Si consolida così un rapporto di collaborazione che nel corso degli anni si è rivelato molto proficuo, grazie soprattutto al buon cuore dei piccoli partecipanti alla manifestazione.

Alla fine della passeggiata a tutti i bambini verrà offerta la merenda, quella di un tempo: pane fresco, appena sfornato dal fornaio, e bevande calde servite in tazze di ceramica, portate da ogni partecipante, in modo da ridurre la produzione di rifiuti, all’insegna del tema del riuso e del rispetto dell’ambiente.

Il ritrovo (l’orario sarà comunicato al momento dell’iscrizione) è alla Casa del Fiume, a Cuneo in via Porta Mondovì 11a, nella zona degli impianti sportivi (parcheggio a fianco della piscina comunale). Si consiglia di vestire indumenti caldi e scarponcini impermeabili, di portare una torcia, una tazza per la merenda e, chi lo volesse, un giocattolo da donare.

In occasione del Natale il Parco rilancia anche “Adotta un albero del Parco fluviale”, una proposta originale per un regalo davvero all’insegna della natura e la sostenibilità. L’iniziativa prevede la possibilità di adottare un albero del Parco con il versamento di 120 € per il primo anno e 30 € per gli anni successivi, nel caso si intenda mantenere l’adozione. I donatori potranno scegliere fra una serie di alberi, tra cui aceri, ciliegi, olmi, meli, nespoli, noci, salici e gelsi, situati all’interno del giardino della Casa del fiume e all’orto didattico. Il donatore, che riceverà un attestato di adozione, potrà concordare un sopralluogo con il personale del Parco per individuare l’albero da adottare al quale verrà apposta una targhetta anonima, mentre l’albo dei donatori sarà esposto alla Casa del Fiume. Per maggiori dettagli è possibile consultare il catalogo degli alberi disponibili per l’adozione o rivolgersi alla Casa del Fiume.

Condividi |