News

Copertina della pubblicazione "Andar per erbe nel Parco fluviale"

"Andar per erbe nel Parco fluviale": la guida presentata il 5 dicembre alla Casa del Fiume

28 novembre 2017

La pubblicazione è nata da un’idea di Piero Dadone, giornalista del La Stampa, e di Franco Ariano, noto salumiere e gastronomo cuneese, con il fine di stimolare i cittadini a conoscere il vasto territorio del Parco fluviale anche sotto un aspetto più inconsueto.

Di certo, infatti, tutti sanno che il territorio verde del Parco offre tantissime opportunità per stare all’aria aperta; ma forse pochi sanno che i sentieri, i boschi e le radure sono anche un vero e proprio giardino spontaneo e naturale, dove è possibile raccogliere piante benefiche, fiori profumati, foglie aromatiche, frutti e bacche dalle molte virtù. Franco Ariano, accompagnato dall’amico Maggiorino Campra, abile e appassionato fotografo, da molti anni frequenta le strade del parco alla ricerca di piante ed erbe da trasformare in insalate primaverili, morbidi flan, pesti, sughi saporiti, golose marmellate, rilassanti tisane e aromatici liquori.

Con l’intento di condividere questo straordinario patrimonio di esperienza e sapienza in fitoalimurgia, accumulato durante centinaia di passeggiate ed esplorazioni, è così nato il progetto editoriale che ha portato in libreria questa guida, edita da Bbox-Più Eventi edizioni e realizzata in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura. Le 120 pagine del libro contengono 45 schede botaniche che descrivono le proprietà morfologiche, il periodo di raccolta, le principali proprietà, gli impieghi in cucina o come rimedio terapeutico e le curiosità delle più diffuse specie vegetali che crescono spontanee nel Parco.

Sono altresì presenti 20 ricette dello chef Ariano, approfondimenti su altre piante comuni e citazioni letterarie. A differenza di altri libri di argomento analogo, il taglio di questa pubblicazione è meno tecnico e asettico ma più discorsivo e coinvolgente.

Il lettore, scorrendo le pagine, si affianca a Franco e Maggio nel loro girovagare per il Parco e rivive l’emozione di trovare in natura un tesoro vegetale così variegato, prezioso e utile per il proprio benessere.

Di formato tascabile, il libro, a cui ha prestato la sua competenza scientifica la dottoressa in Tecniche Erboristiche Marta Spada, si pone così come uno strumento indispensabile da tenere nello zainetto o in borsa quando siamo a spasso nell’incontaminata natura verde che sorge ai piedi della nostra città e dei comuni circostanti.

Condividi |