News

Attività nel bosco

Attività sul greto

Uno stand della mostra “In volo. Sulle ali del vento”

Tante novità nell’offerta didattica e formativa del Parco fluviale Gesso e Stura per l’a.s. 2018-19

04 settembre 2018

Il Parco fluviale Gesso e Stura invita gli insegnanti e i dirigenti scolastici alla presentazione delle nuove proposte didattiche per l’anno scolastico 2018 – 19. L’appuntamento è per giovedì 6 settembre, a partire dalle ore 15, presso la Casa del Fiume, il Centro di educazione ambientale del Parco situato in via Porta Mondovì 11a. L’iniziativa è organizzata congiuntamente con le altre strutture comunali che si occupano di didattica: il Complesso Monumentale di San Francesco, il Museo Casa Galimberti e la Biblioteca 0-18.

Il programma della giornata prevede una breve presentazione delle iniziative e, di seguito, la possibilità di visitare, a scelta di ogni insegnante, le sedi e i locali che ospitano le diverse attività: la Biblioteca 0 – 18, il Complesso Monumentale di San Francesco, il Museo Casa Galimberti e, presso la Casa del Fiume, l’orto didattico, l’apiario e il forno, con possibilità di colloqui diretti e approfonditi con il personale addetto all’attività didattica. La conclusione è prevista per le ore 18.30.

Nelle settimane successive La Fabbrica dei Suoni, società cooperativa sociale onlus incaricata della progettazione, promozione e realizzazione delle attività di educazione ambientale per il Parco fluviale Gesso e Stura, organizzerà altri incontri di presentazione delle proposte del Parco nei Comuni del circondario.

A partire dall’autunno è in programma il terzo ciclo di incontri di formazione per insegnanti “Il Parco da scoprire: educazione ambientale tra Gesso e Stura”, riconosciuti da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale: 10 moduli indipendenti strutturati in lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche sui seguenti temi: il mondo delle api, l’orto, il pane, l’olio, la biodiversità delle zone umide, i cambiamenti climatici e gli eventi meteorologici, la lettura geologica del paesaggio, la mobilità su bicicletta, gli utilizzi sportivi del GPS e i suoni della natura. L’obiettivo è quello di stimolare lo studio e la ricerca scolastica sulle tematiche dell’educazione ambientale in modo da diffondere in modo sinergico una cultura basata sul rispetto ambientale.

Per quanto riguarda le attività per le classi, il ventaglio di proposte è ampio e articolato con progetti specifici per i diversi ordini scolastici. Quest’anno i cataloghi sono due: il primo dedicato alla scuola dell’infanzia, alla primaria e alla secondaria di primo grado; il secondo, di approccio fortemente scientifico, mutua alcune tematiche dai principali progetti di sviluppo a tematica ambientale che il Parco conduce ed è rivolto alle classi superiori.

Il catalogo per le scuole di ordine inferiore è organizzato in nove sezioni sui seguenti temi: cambiamenti climatici, api, forno, orto e alimentazione consapevole, attività sensoriale, flora e fauna, sport e mobilità, paesaggio, con una sezione specifica dedicata alle giornate di accoglienza e settimana dello sport. Per le superiori le attività sono incentrate su cambiamenti climatici, paesaggio e sostenibilità, acqua, ben-essere, con proposte specifiche anche in questo caso per giornate di accoglienza e settimana dello sport. Di particolare interesse sono le proposte “Parco+”, che coniugano la mezza giornata di attività didattica al Parco con la visita a strutture partner del territorio o un’esperienza outdoor e, novità assoluta, l’abbinamento “teatro&natura”: nella stessa giornata, la fruizione di uno spettacolo teatrale o di una lettura animata e un’attività a carattere ambientale.

La nuova programmazione si inserisce in un percorso di promozione di educazione ambientale che il Parco conduce fin dalla sua istituzione, nel 2007, e che ha visto crescere negli anni il ventaglio delle proposte e il numero dei partecipanti.  

Nel corso del precedente anno scolastico 2017-18 il Parco ha svolto complessivamente 167 attività didattiche con 355 classi e oltre 6800 alunni di scuole provenienti da tutta la Provincia di Cuneo e in alcuni casi anche da fuori provincia, dalla Lombardia e dalla Francia.

Negli ultimi anni il Parco ha inoltre avviato una proficua collaborazione con la Condotta Slow Food Fossano che consente di sviluppare sempre nuovi progetti e attività di educazione ambientale legati all’iniziativa Orto in Condotta. Più recente, ma non meno significativo, è il partenariato dell’Asl Cn1 e dell’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle con cui si farà un lavoro di squadra soprattutto sulla formazione del personale docente e degli accompagnatori naturalistici. Infine il Parco si avvale del supporto tecnico e della sponsorizzazione de L’albero del pane per tutte le attività che riguardano la panificazione con il forno a legna recentemente realizzato nel giardino della Casa del Fiume.

Per tutte le informazioni sulla didattica e sulla formazione, così come per le prenotazioni delle attività è possibile contattare il Parco al numero 0171.444560 o via email: didattica.parcofluviale(at)comune.cuneo.it.

Condividi |