News

Locandina del film Thank you for the rain

Immagine promozionale della lotta ai cambiamenti climatici

Tra cinema all’aperto, laboratori per bambini e una mostra fotografica, fa tappa a Cuneo il tour informativo sui cambiamenti climatici di CClimaTT

19 luglio 2019

Con una ricca proposta di laboratori per bambini e ragazzi, una mostra fotografica e cinema all'aperto, venerdì 26 luglio farà tappa alla Casa del Fiume (via Porta Mondovì, 11 A, Cuneo) il tour informativo sui cambiamenti climatici realizzato con il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell'ambito del progetto Interreg Alcotra 2014 – 2020 “CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero”. La rassegna itinerante è promossa dalla Regione Piemonte con la collaborazione di CinemAmbiente, EverGreen Fest e dei diversi partner che partecipano al progetto, tra cui il Parco fluviale Gesso e Stura che ne è capofila. In caso di brutto tempo, tutte le attività, compresa la proiezione del film, si terranno all'interno della Casa del Fiume. La partecipazione è libera e gratuita fino a esaurimento posti. Per chi volesse godersi il film comodamente sul prato, si consiglia di portare con sé un plaid. Per informazioni è possibile scrivere a info(at)cclimatt.eu.

Dalle ore 15 sarà possibile visitare la mostra “The Human Element” del fotografo e ambientalista statunitense James Balog, già esposta presso la Mole Antonelliana nel corso del recente 22° Festival CinemAmbiente e convertita in versione portatile in occasione del l tour.

Alle ore 16,30 e alle 17,30, i bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni sono invitati a partecipare alle attività "Non ci sono più le mezze stagioni!”, quiz sul clima che cambia, e "Goccia dopo Goccia", laboratorio esperienziale sull'acqua.

La sera, alle ore 21,30, “appuntamento al cinema”: il giardino della Casa del Fiume ospiterà la proiezione di “Thank you for the rain”, lungometraggio di Julia Dahr e Kisilu Musya (Gran Bretagna, Norvegia, Kenya 2017). Protagonista del film è Kisilu, un piccolo proprietario terriero keniota, che per oltre cinque anni usa la videocamera per documentare gli effetti del cambiamento climatico sulla vita della sua famiglia e del suo paese. Quando, a causa di una violenta tempesta, incontra Julia Dahr, filmmaker norvegese, Kisilu si trasforma da padre di famiglia a leader di una comunità di contadini colpiti e attivista a livello mondiale. Alla proiezione seguirà un dibattito animato da Claudia Apostolo, giornalista, e da Silvana Dalmazzone, docente di Economia dell’Ambiente e delle Risorse naturali presso l’Università di Torino.

Quella di Cuneo è la terza tappa del tour che ha preso il via dal Parco della Tesoreria di Torino a giugno, per poi transitare a Valloise, in Francia, e tornare dunque in Italia. Il tour si propone di sensibilizzare la cittadinanza su tematiche legate al cambiamento climatico dell’area transfrontaliera interessata dal progetto “CClimaTT”, che comprende il territorio del Parco fluviale Gesso e Stura, le Aree Protette delle Alpi Marittime, l’Unione dei Comuni Colline delle Langhe e del Barolo in Italia e i Parchi nazionali del Mercantour e degli Ecrins in Francia. Ogni appuntamento prevede la proiezione serale di un film a cui segue un dibattito con esperti del settore, attività laboratoriali per i più giovani al pomeriggio e l’allestimento della mostra “”The Human Element”. Queste le prossime date: martedì 30 luglio a Mondovì con la proiezione di “Anote’s Ark”; mercoledì 14 agosto a Limonetto con “Chasing Ice”; sabato 7 settembre a Embrum con “Messaggi dalla Fine del Mondo”.

Sempre nell'ambito del progetto CClimatt, sabato 27 luglio saranno presenti alla Casa del Fiume gli esperti del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’università di Torino, che illustreranno le problematiche legate ai cambiamenti climatici che colpiscono l’ape e il settore dell’apicoltura. Verranno condotte osservazioni dirette degli effetti sugli alveari e sulle piante per analizzare alcuni aspetti relativi allo sviluppo delle famiglie di api, al miele e alla biodiversità. L’attività è gratuita. 

Nella stessa giornata, il Parco fluviale propone l’attività “Vita da api. Un pomeriggio in apiario”, una visita guidata all'apiario didattico che prevede di curiosare con l’ausilio di una telecamera all'interno di un’arnia, intrufolandosi delicatamente nel magico mondo delle api. Per la sola attività “Vita da api” è prevista la prenotazione obbligatoria con un costo di iscrizione pari a € 5,00. Per maggiori informazioni telefonare allo 0171.444501 o scrivere a eventi.parcofluviale(at)comune.cuneo.it; prenotazioni online.

Condividi |