CN_11 - Valle Pesio

Logo progetto ReVAL

Il percorso si sviluppa lungo il bacino idrografico del torrente Pesio. Partendo da Chiusa di Pesio, dove si percorre un territorio in naturale pendenza, si procede sino alle porte di Beinette, per poi proseguire sui saliscendi della via vecchia di Pianfei, da dove con moderata salita si ritorna verso Chiusa di Pesio per poi intraprendere la risalita della valle all’interno dell'area protetta del Parco naturale del Marguareis noto per la varietà della flora (conserva, infatti, circa un quarto delle specie vegetali presenti in Italia) e della fauna camosci, aquile, cervi, caprioli, lupi e galli forcelli popolano il territorio). Il percorso sino alla Certosa di Pesio (notevole complesso religioso del 1173 che merita una sosta e una visita prima del ritorno) da dove poi si ridiscende sulla medesima via al punto di partenza a Chiusa di Pesio.

Partenza / arrivo: Chiusa Pesio – Via Roma N 44.324906° E 7.678998°.

Possibilità di parcheggio auto presso Via Roma N 44.324906° E 7.678998° o in zona Via Circonvallazione Vigne N 44.327151°, E 7.675411°.

Dati tecnici:

  • Dislivello: 560 metri circa
  • Sviluppo totale: 42 km circa
  • Quota di partenza: 575 metri
  • Altitudine massima: 944 metri
  • Difficoltà: MEDIO - FACILE
  • Manto stradale: prettamente su strade asfaltate con brevissimo tratto sterrato.

Periodo consigliato: marzo - novembre

Comuni attraversati: Chiusa Pesio, Beinette, Pianfei.

Roadbook del percorso: CN_11 [PDF]

Traccia GPX per il GPS: CN_11

Descrizione:

Dal centro storico di Chiusa Pesio ci si sposta nelle vie del paese sino a raggiungere l’uscita del paese in direzione di Beinette dove si imbocca la strada provinciale n. 202 che si percorre sino alla deviazione a sinistra in Strada degli Arzini

Via Tetto Goblino
Via Tetto Goblino

che termina all’ingresso di Beinette nei pressi di una rotatoria vicina alla Cappella dell’Annunziata,

Cappella dell'Annunziata
Cappella dell'Annunziata

dove si imbocca a destra via Vecchia di Pianfei che in leggera salita ci porta all’abitato di Santa Maria Rocca. Si svolta a destra sulla provinciale n. 202 e in corrispondenza del termine della discesa sul secondo tornante si imbocca la via vecchia di Beinette e superato il ponte Bailey sul torrente Pesio si raggiunge con un tratto in salita l’abitato di Pianfei. Da questo punto percorrendo via Sacheri sino ad incrociare la strada provinciale per Chiusa Pesio che si percorre sino a incontrare sulla sinistra la deviazione per Abrau

Frazione Abrau
Frazione Abrau

su via Dalmassa che si percorre interamente sino a raggiungere nuovamente la provinciale e Chiusa Pesio che si attraversa esternamente passando sulla circonvallazione in direzione Lurisia per poi svoltare in via Gambarello. Al termine di via Gambarello si arriva ad incrociare la strada provinciale n. 48 della Valle Pesio, che si imbocca a sinistra. Da qui si inizia a risalire la vallata raggiungendo dapprima la frazione di Vigna. Dopo la breve rampa nell’abitato si prosegue ancora in falsopiano fino all’ingresso di San Bartolomeo e solo negli ultimi tre km prima della Certosa si devono affrontare alcuni tratti con pendenze più severe. Il notevole complesso religioso del 1173, merita una sosta e una visita prima del ritorno, tutto in discesa, a Chiusa Pesio.

Certosa di Pesio
Certosa di Pesio

Declinazione di responsabilità

Si declina ogni responsabilità per eventuali incidenti, inconvenienti o conseguenze dannose che possano derivare dalle informazioni divulgate (descrizioni, tracce, foto, etc.). Gli itinerari vengono percorsi sotto la completa responsabilità dell’utente. Si consiglia inoltre di verificare sempre la percorribilità delle strade.